«Concerto barocco» per violino e clavicembalo Duo Giacomo Invernizzi e Roberto Chiozza



Domenica 14 ottobre alle 17,00
presso la sede ADAFA (via Palestro 32)

La Commissione Musicale è lieta di invitarvi al

«Concerto barocco» per violino e clavicembalo


PROGRAMMA


Del Barocco italiano

Tommaso Antonio Vitali (1663-1745)
Ciaccona in sol [vl. cemb.]

Domenico Scarlatti (1685-1757)
Sonate per clavicembalo

in Mib k. 320 e in fa k. 239

Georg Philipp Telemann (1681-1767)
Fantasia a violino solo

Antonio Vivaldi (1678-1741)

Sonata seconda in La op. 2, n° 2 [vl. cemb.]
(Preludio a capriccio-Corrente-Adagio-Giga)

Claude Bénigne Balbastre (1724-1799)
La Lugeac [cemb.]

Giuseppe Tartini (1692-1770)
Sonata in sol Didone abbandonata op. 1, n° 10 [vl. cemb.]
(Affettuoso-Presto-Allegro)

***


Giacomo Invernizzi,dopo essersi diplomato con il massimo dei voti in violino, presso il Conservatorio “Boito” di Parma, successivamente si perfeziona con Pavel Vernikov ai corsi di Portogruaro (Ve). Ha collaborato stabilmente con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e l’Orchestra “Toscanini” di Parma.
Numerose sono le collaborazioni con prestigiose formazioni orchestrali italiane: Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, “I Pomeriggi Musicali” di Milano, Orchestra Sinfonica “Haydn” di Bolzano, Orchestra Regionale Toscana di Firenze, Orchestra del Teatro “La Fenice” di Venezia, Orchestra del Teatro Regio di Parma.
Sempre interessato alla musica da camera è primo violino del Quartetto d’archi Harmos e membro del Quintetto dell’Opera di Roma. È docente di violino presso il Conservatorio “Campiani” di Mantova e solista dell’orchestra da Camera do Mantova.



Franco Roberto Chiozza, diplomatosi in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di Parma si è successivamente specializzato in clavicembalo presso il Conservatorio di Verona.
Ha seguito corsi e seminari con K. Gilbert, G. Murray, W. Kolneder, M. Torrent, J. Christensen, W. Zerer, E. Kooiman, C. Stembridge, L. Alvini e D. Hunter. Dal 1995 al 1999 ha studiato prassi esecutiva, basso continuo e musica d’insieme nella classe di J. Christensen presso la Schola Cantorum di Basilea. Da anni svolge attività concertistica sia in veste solistica, sia con gruppi strumentali e vocali. Si è esibito al Festival Praga Europa Musica, all’esposizione del Musicora di Parigi, alla rassegna Musica e Poesia in S. Maurizio di Milano. Come solista al cembalo è stato invitato a partecipare per due anni consecutivi all’esecuzione dell’integrale delle sonate di Domenico Scarlatti presso il Conservatorio di Annecy (Francia).

Potrebbe interessarti anche