Il Serpente a 7 teste

Scheduled Blog Eventi

Sabato alle 18, i musicisti: Fabio Turchetti bandoneon, Vinicius Srian chitarra, Lorenzo tosarelli pianoforte, insieme al giornalista Fabio Guerreschi, presenteranno il loro nuovo cd “il Serpente a 7 teste”.

Sono14 tracce di musica strumentale jazz/world composte da Turchetti e incise a Cremona nello studio Matatigre nel novembre 2022 suonando insieme in diretta.


La storia: Il Festival Robert Capa di Madrid ha commissionato a Turchetti un progetto musicale incentrato sul tema della pace in occasione della X edizione. Nel novembre 2022 al Centro culturale Porta di Toledo a Madrid è andato in scena lo spettacolo di teatro musicale originale “Querela pacis” con testi di Nelson Mandela (nella versione in spagnolo) ed Erasmo da Rotterdam (in latino). Il Festival Capa ha prodotto lo spettacolo con l’ attore spagnolo Vicente Gil, il gruppo musicale italiano Khaossia, Turchetti alla voce e bandoneon e i video di Hermes Mangialardo. Vicente Gil ha letto alcuni passi del discorso fatto da Nelson Mandela in occasione del premio Nobel per la pace conferitogli nel 1993 intervallandoli con il racconto di fiabe africane utilizzate come metafore. Turchetti ha cantato in latino brevi frammenti tratti dal “lamento della pace” di Erasmo da Rotterdam. Luca Congedo al flauto ,Vincenzo Urso alla chitarra e Lorenzo Tosarelli al piano hanno sonorizzato live lo spettacolo. Hermes Mangialardo ha proiettato video originali ispirati alle favole.


Il cd: Successivamente Turchetti, Surian e Tosarelli hanno inciso a Cremona le musiche strumentali dello spettacolo in un cd che ha preso il titolo da una delle fiabe raccolte e narrate da Nelson Mandela. Ogni brano è ispirato a una fiaba diversa. La registrazione del cd è avvenuta suonando tutti insieme mantenendo lo spirito live dello spettacolo. Turchetti ha scritto il tema musicale che è stato poi sviluppato in modo creativo da tutti e tre. In alcuni punti sia Tosarelli che Surian hanno utilizzato i loro strumenti come percussioni. Il filone in cui il progetto si inserisce musicalmente è il jazz/world. Il riferimento all’Africa è filtrato dalla comune passione di Turchetti e Tosarelli per la musica popolare brasiliana di cui Surian è uno specialista. Il comune intento è stato quindi di ricreare con i suoni le atmosfere suggerite dai racconti di Mandela.

Potrebbe interessarti anche