Sabato 19 aprile, ore 17,30: conferenza a più voci

“LA FUNZIONE SOCIALE DELL’ ARTE in AMERICA LATINA : con riferimento specifico all’espressione pittorica e fotografica”Dopo una breve introduzione al tema da parte di Daniela Negri sulle motivazioni relative allo stretto legame tra impegno socio-politico ed espressione culturale e artistica nei Paesi latinoamericani, seguirà l’intervento del pittore Luìs Felipe Garay sul “Movimento Muralista” messicano dei primi decenni del ‘900 con riferimento al contesto storico-sociale, alle finalità del movimento, ai principali esponenti (Rivera -Siqueiros-Orozco) e all’influenza da loro esercitata sull’arte latinoamericana in generale.Interverrà poi Sol Capasso, fotografa argentina,che presenterà la nascita del “Concettualismo”negli Anni ’60 del XX secolo e le forti novità introdotte da questa corrente nel rapporto tra artisti e pubblico, con l’intenzionale rottura con gli spazi espositivi istituzionali e l’apertura a circuiti di ricezione collettiva dell’arte, in linea di continuità con i “muralisti”messicani: si farà riferimento ad esperienze  storicamente specifiche in Argentina e in Uruguay.Infine, l’artista messicana Rocìo Perez Vallejo tratterà il tema del contributo femminile all’arte latinoamericana attraverso l’analisi di figure significative come Frida Kahlo e Violeta Parra, che  forse solo oggi hanno ottenuto  il rilievo dovuto dopo “storie ufficiali” dell’arte tradizionalmente scritte “al maschile”. E proprio  la Mostra romana dedicata ora a Frida Kahlo  costituisce un’occasione importante per rileggere la forza di personalità  artristiche che hanno segnato il cammino della conquista di un linguaggio specificatamente femminile anche nel mondo delle arti figurative.

Potrebbe interessarti anche