Notiziario n.4/2015

A.D.A.F.A – Amici dell’Arte – Famiglia artistica

Calendario 2015

MAGGIO – GIUGNO


15 maggio – venerdì ore 17,30 : Alberto Bernini presenta il suo libro Capitale sociale e democrazia deliberativa locale (Cremona, 2014).
Edo ergo sum: cibo come strumento di dialogo e conoscenza
18 maggio – lunedì ore 17,30 – Conferenza di don Marco D’Agostino:”Date voi stessi loro da mangiare” (Luca 9,13)
21 maggio – giovedì 17,30 – Presentazione del libro Tracce di storia risorgimentale cremonese: un museo di pietra nella città senza tempo di Anna Filippicci Bonetti in collaborazione con Tiziana Cordani.
24 maggio – domenica, ore 18: Incontrando Schubert: Conversazione-concerto con il pianista Filippo Faes, che presenterà il suo nuovo CD (con Audiobooklet in mp3 annesso) Between haeven and earth, con musiche di Franz Schubert.
Edo ergo sum: cibo come strumento di dialogo e conoscenza
25 maggio – lunedì ore 17,30 – Conferenza del prof. Filippo Maria Gambari (Sovrintendente Beni archeologici per la Lombardia) Cultura alimentare tra tecnologia e armonia: le origini.
29 maggio – venerdì – ore 17,30 presso la Sala Conferenze dell’Associazione Filodrammatici:
Presentazione del cofanetto di CD Giuseppe Modesti interpreta i suoi personaggi a cura di Evelino Abeni
5 giugno – venerdì – ore 17,30: presentazione del libro di poesie di Stefana Asnicar Sarà solo Amore (Cremona, ADAFA, 2015).
14 giugno – domenica – ore 21: Concerto di fisarmoniche
GITE PROPOSTE per il mese di giugno
(adesioni possibili fino al 20 maggio)
6 giugno sabato: Firenze Palazzo Strozzi mostra Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico, concepita e realizzata in collaborazione con il J. Paul Getty Museum di Los Angeles, la National Gallery of Art di Washington e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana.
13 giugno 2015 sabato (solo pomeriggio)in collaborazione con la sez. locale del TCI visita alla Villa Medici del Vascello di San Giovanni in Croce, castello di origine quattrocentesca . Si visiteranno gli ambienti interni recentemente restaurati e il grande parco all’inglese, che annovera alcune rarità botaniche e costruzioni di gusto romantico. Poco prima di entrare nel paese di Casteldidone provenendo da S. Giovanni in Croce si trova il Castello Mina della Scala, eretto nel 1596 su committenza di Ludovico Schizzi, che si andrà a visitare. Il Castello oggi appare in forme settecentesche con all’esterno due torri gemelle, con due torrette corrispondenti, leggermente arretrate. All’interno ampie sale decorate.

Potrebbe interessarti anche